Blog

SOSTANZE PSICHEDELICHE: la mia esperienza

Introduzione: sostanze psichedeliche

Nell’articolo di oggi vorrei condividere la mia esperienza con le sostanze psichedeliche, un argomento super delicato e molto sensibile, che ovviamente schiera persone con opinioni opposte e punti di vista contrastanti. Ma proprio per questo motivo vorrei portare un po’ di luce e un po’ di chiarezza su questa tematica definita ancora “tabù”. Sono passati ormai due anni dal primo ed unico video che ho fatto a riguardo. Nel 2018 avevo pubblicato un video dove raccontavo la mia esperienza con Ayahuasca. Quel video ad oggi, ha più di 40.000 visualizzazioni, che è un numero altissimo per il mio canale e questo dimostra che c’è un forte interesse riguardo questi argomenti. C’è curiosità nel capire che cosa sono le sostanze psichedeliche in generale.

Ecco il mio video su Ayahuasca

Dopo questo video ho ricevuto centinaia e centinaia di e-mail, di messaggi e commenti di persone che mi chiedevano di approfondire argomento, perché se ne parla ancora poco, ci sono poche testimonianze. Personalmente, avendo trascorso diversi mesi in Sud America con gli sciamani, ho fatto tante esperienze con diverse sostanze psichedeliche. Sono una persona curiosa, mi piace provare cose diverse, esperienze nuove, ovviamente sempre consapevoli e sempre con un fine spirituale. Ho pensato quindi di continuare a raccontare la mia esperienza con le sostanze psichedeliche, oltre all’Ayahuasca.

Puoi guardare il mio ultimo video sulla mia esperienza con sostanze psichedeliche

Era sicuramente un video molto atteso da tante persone, ma è anche un video che non viene accettato altrettante persone che mi seguono, perché magari tu che mi stai leggendo, potresti non condividere assolutamente l’utilizzo di sostanze psichedeliche. Ci tengo a dirti che ho il massimo rispetto per la tua opinione, posso capire perfettamente il tuo punto di vista e le tue credenze. Per questo motivo ti invito ad avere la stessa apertura mentale e lo stesso rispetto nei miei confronti.

Se mi segui, sai quanto parli spesso nei miei video di aprire radicalmente la nostra mente, ascoltare e accettare altri punti di vista. Non dobbiamo per forza sposare queste credenze, ma semplicemente ascoltare anche ciò che è diverso da noi. È giusto che tu abbia la tua opinione a riguardo, ma non cercare di passare la tua opinione ad altre persone e non ti illudere che la tua opinione sia la verità assoluta. Così come io non voglio assolutamente passare le mie credenze ad altre persone, ma voglio soltanto condividere la mia esperienza, perché può arricchire ed essere utile a tante persone. Se ci apriamo al diverso, potremo evolverci come società e aumentare la nostra consapevolezza.

AVVERTENZE

Ci tengo a precisare che sono consapevole dei tanti ragazzi giovani che mi seguono e che mi prendono come punto di riferimento. Visto che questo è un argomento così delicato, vorrei essere il più chiaro e trasparente possibile: non voglio assolutamente consigliare queste sostanze, soprattutto ai giovani. Bisogna stare veramente attenti, anche se per alcuni l’istinto di provare è molto forte. La mia esperienza è il risultato anche di anni di lavoro su me stesso, di meditazione, terapia e informazione.

Ma bisogna fare davvero attenzione!

Se senti il desiderio di conoscerti, di crescere e capire veramente chi sei, ti consiglio piuttosto di iniziare a lavorare su te stesso, utilizza altri strumenti come psicoterapia, scrittura, ipnosi, meditazione. Ci sono tanti modi, per cui non buttarti subito nelle sostanze psichedeliche, non cercare la soluzione facile, perché ti garantisco che non ti potranno offrire questo. Ci tengo a precisare che non consiglio di utilizzare queste sostanze, ma condivido esclusivamente la mia esperienza personale a scopo informativo.

sostanze

COSA SONO LE SOSTANZE PSICHEDELICHE?

Iniziamo a capire innanzitutto che cosa sono le sostanze psichedeliche, quali ho provato e soprattutto i rischi e vantaggi che si possono trarre.

Che cosa sono le sostanze psichedeliche? Ce ne sono davvero tante e la maggior parte provengono dalla natura, vengono create naturalmente e questo ci fa capire che c’è qualcosa di più profondo in queste sostanze. Alcune delle più famose sono Ayahuasca, tipica del Centro e Sud America; il Cactus San Pedro, anch’esso del Sud America, che ho provato personalmente in Equador; LSD, una delle più diffuse nella cultura occidentale e anche una delle più recenti; i Funghi Psicoattivi (funghi allucinogeni), doni della natura che probabilmente ci ha fornito per raggiungere livelli di consapevolezza più elevati. Queste sono quelle che ho provato sulla mia pelle e anche le più conosciute, ma ne esistono tante altre.

Il denominatore comune di queste sostanze è la capacità di alterare due elementi di base:

  • 1. ALTERANO LA NOSTRA PERCEZIONE

Vediamo un mondo distorto rispetto a quello che siamo abituati a conoscere, magari il cielo viola, nuvole di forme strane, alberi che sembrano vivi, eccetera. La nostra percezione cambia radicalmente ed è una caratteristica di tutte le sostanze psichedeliche, ma non è questa la cosa importante. La massa, quando pensa alle sostanze psichedeliche pensa a questo, agli elefanti che volano e i colori alterati. E purtroppo molte persone utilizzano queste sostanze a scopo puramente ricreativo, come fossero droghe. Io lo sconsiglio vivamente. Perché è molto rischioso ed è anche una mancanza di rispetto verso queste sostanze sacre, che sono doni della natura e sono su questa terra per il secondo denominatore comune.

  • 2. ALTERANO LA NOSTRA CONSAPEVOLEZZA

La cosa più importante di queste sostanze, è la capacità di alterare la nostra consapevolezza, il nostro stato di coscienza. Quello che succede nella maggior parte dei casi, è l’aumento della nostra consapevolezza ed è quello che accade in modo simile quando meditiamo. L’obiettivo è aumentare le nostre vibrazioni e la nostra consapevolezza. Altri metodi per raggiungere questo obiettivo possono essere la respirazione (BREATHWORK), o l’ipnosi ad esempio. Le sostanze psichedeliche sono soltanto uno dei tanti strumenti che permettono di raggiungere uno stato di consapevolezze più elevato. E i benefici ovviamente sono tantissimi, soprattutto a livello di crescita personale e spirituale.

cactus san pedro

I RISCHI

Vediamo insieme quali sono i rischi nell’assumere sostanze psichedeliche e poi vedremo anche i benefici. I rischi ci sono e queste sostanze vanno assunte con la massima cautela e con il massimo rispetto. Uno dei rischi maggiori è proprio l’assunzione sbagliata di queste sostanze. E’ davvero rischioso assumere sostanze a scopo ricreativo, soprattutto se mischiate ad alcol, fumo o altre droghe, musica e altre persone con vibrazioni magari diverse dalle nostre.

Altri rischi possono essere ad esempio, assumere sostanze per poi andare nel mondo esterno come se nulla fosse. Potremmo causare incidenti, rischiare di fare del male a noi stessi e ad altre persone. Questa esperienza dovrebbe essere un viaggio interiore, per cui è consigliabile farlo in un luogo appropriato e sicuro. Un altro rischio davvero importante, da tenere assolutamente in considerazione, è la nevrosi o altri disturbi psichici. Queste sostanze vanno a operare sulla nostra psiche, per cui se abbiamo un passato di disturbi psicologici, o una predisposizione genetica ad avere determinate patologie, è assolutamente sconsigliato fare uso di sostanze psichedeliche.

Fai sempre le tue ricerche. Andando a cambiare le dinamiche nella nostra mente durante l’esperienza, se il nostro sistema non è in grado di gestirle, può avere una nevrosi e difficoltà ad adattarsi di nuovo alla realtà. Anche con ipnosi, breathwork e meditazione si possono correre questi rischi. Ho sentito la testimonianza di un ragazzo che durante una semplice seduta di meditazione guidata online ha avuto una forte crisi ed è stato portato in un ospedale psichiatrico. Dobbiamo prestare particolare attenzione a questi approcci.

Un altro rischio da prendere in considerazione è il prendere l’utilizzo di queste sostanze psichedeliche come un modo per fuggire dalla realtà. Molte persone cadono in questa trappola e continuano ad assumere in continuazione Ayahuasca, San Pedro, acidi, eccetera. Anziché utilizzarle come uno strumento di scoperta di noi stessi, le utilizziamo per scappare dalla nostra realtà, dai problemi.

Molte persone non vogliono intraprendere un percorso di guarigione e quindi si buttano in queste sostanze, che di base ti permettono di creare un’altra realtà, molto spesso più piacevole e alternativa. Ma dobbiamo fare attenzione, perché si tratterebbe di una fuga e prima o poi dobbiamo tornare al mondo reale. Non dobbiamo assolutamente farla diventare una dipendenza. Le sostanze psichedeliche sono uno strumento in grado di darci intuizioni e risposte riguardo a noi stessi, al nostro futuro, al lavoro, cose davvero importanti. Queste consapevolezze però, vanno integrate nella vita reale, perché le sostanze possono farci vedere su che cosa dobbiamo lavorare, ma poi bisogna rimboccarsi le maniche.

A me personalmente è capitato tempo fa, quando ho provato un’esperienza con LSD.

LSD

Durante questo viaggio, mi è arrivata una forte intuizione, che mi ha spinto a integrare la meditazione nella mia vita. Ho sentito come una voce che mi diceva che era importante che io meditassi a inizio e fine giornata, per aprire un portale di luce. La responsabilità di aprire questa porta, ovviamente era mia. Ad oggi sto ancora continuando a ritagliarmi del tempo per meditare. Quindi le sostanze possono essere validi strumenti, ma una volta avute le nostre intuizioni non ha alcun senso continuare a farne uso.

Un altro rischio, che allo stesso tempo può essere un grande beneficio è che se non siamo pronti per assumere sostanze psichedeliche, potremmo vivere una brutta esperienza, in inglese “Bad Trip“. A molte persone succede, semplicemente perché queste sostanze sono uno specchio del nostro mondo interiore. Ci permettono di trascendere il nostro ego, per cui non siamo più nella nostra mente con i nostri pensieri, ma siamo ad un livello superiore.

Di conseguenza, tutto quello che è dentro di noi, soprattutto emozioni represse e traumi del passato, possono venire a galla. Non è garantito che questo accada, ma è molto facile, perché vogliono essere liberate dal nostro sistema e guarite. Le sostanze psichedeliche possono essere estremamente potenti per la guarigione, motivo per cui vengono integrate sempre più spesso nelle terapie degli psicologi, soprattutto negli USA e in particolar modo LSD. Questo è molto importante, anche se ancora tante persone non vogliono riconoscerlo.

ipnosi

Qual è il rischio?

Se non sei pronto a vedere i tuoi lati oscuri, i tuoi demoni, può essere un’esperienza pesante e negativa. Se decidi di farla da solo nella tua stanza, potrebbe essere pericoloso, perché il tuo sistema non è ancora in grado di far emergere così tanta verità. Nel mio caso, ho affrontato esperienze molto intense perché non ero pronto a vedere determinate parti di me, verità scomode della mia vita che erano scomode da vedere. Quindi questo lo inserisco nella categoria dei “rischi“, ma a parer mio è il beneficio più grande.

BENEFICI

Il beneficio sicuramente maggiore, è il raggiungimento di un livello altissimo di consapevolezza personale che difficilmente si può raggiungere con altri approcci. Sicuramente si può raggiungere attraverso la meditazione, la scrittura, l’ipnosi, ci sono tanti modi, ma la velocità con cui lo fanno le sostanze psichedeliche è imbattibile. Spesso ti permettono di trovare risposte, ti permettono di capire di più, a capire come funziona questo mondo. Molte persone magari hanno anche intuizioni più elevate con quell’intelligenza divina. A me capita spesso di avere una forte connessione con il divino, con la natura, con Dio e sento questo forte amore e delle grandi verità.

Per quanto riguarda la mia umile esperienza posso dire che le sostanze psichedeliche hanno avuto un impatto fondamentale nella mia vita, mi hanno rivoluzionato e ho acquisito consapevolezze che nessuno potrà mai togliermi. Non credo sia così per tutti, sicuramente è un’esperienza molto personale e soggettiva. Ricorda che se hai molto lavoro interiore da fare, questi viaggi potrebbero essere bui, perché prima di tutto dovrai ripulire e saranno il tuo specchio per capire su che cosa devi lavorare. Dopo di che diventeranno piacevoli e apriranno una porta di luce.

Il “Gabri Genitore” ti ricorda che bisogna fare davvero attenzione con queste sostanze, non si scherza, in quanto possono causare seri problemi e soprattutto se sei giovane, sappi che esistono tanti altri modi per conoscere te stesso. Se decidi però di provare sostanze psichedeliche, ti consiglio di farti guidare da persone competenti, che hanno già esperienza a riguardo.

ALTRI BENEFICI

Un altro grande beneficio delle sostanze psichedeliche è la capacità di smascherare la falsità della nostra società. Personalmente, quando assumo queste sostanze vedo in modo chiaro quanto siamo intrappolati e spesso i meccanismi di manipolazione del governo, dei media, sono estremamente limpidi. E’ incredibili come siamo schiavi di questo. Allo stesso modo, capisco anche la nostra natura, capisco chi sono veramente, sono un essere infinito, sono parte del tutto, sono un essere di luce. E queste consapevolezze mi arrivano al cuore, a livello esperienziale. Quando torniamo poi nella vita reale, vediamo la vita in maniera diversa, perché queste consapevolezze restano. Ci rendiamo conto quanto la nostra natura sia distante dalla vita reale attuale.

Questo è un dono magico a parer mio.

Le sostanze psichedeliche inoltre, ti riavvicinano alla natura. Ti permettono di aprire il tuo cuore alla bellezza della natura, ti mostrano la natura “respirare“. Possiamo comunicare con la natura e avere uno scambio energetica con essa. Da quel momento in poi, la tua relazione con la natura cambierà per sempre. Mi capita di commuovermi guardando la natura e sono convinto che questa sensibilità è nata dentro di me dopo queste esperienze.

La persona che sono oggi, è sicuramente anche il risultato di queste esperienze.

Una delle esperienze che mi ha segnato di più, sono stati 3 mesi in Sud America, in cui ho vissuto a stretto contatto con degli sciamani e ho avuto l’occasione di provare Ayahuasca e San Pedro. Il cactus San Pedro veniva coltivato vicino al ritiro degli sciamani, quindi siamo andati insieme a raccoglierlo in montagna, l’abbiamo preparato e bevuto sempre sotto forma di cerimonia sacra. L’utilizzo di sostanze psichedeliche, va fatto in modo sacro. Per questo ti consiglio di farlo guidato da sciamani o terapeuti.

Assumendo queste sostanze, diventiamo più compassionevoli, più aperti e amorevoli, soprattutto nei confronti dei nostri cari. Una delle cose che capita spesso durante questi viaggi, è rendersi conto che non stiamo dando abbastanza attenzioni ai nostri figli, al nostro compagno, o ai nostri genitori, ai nostri amici. Arriva una consapevolezza molto ben definita. Perché nella vita reale ci perdiamo nel caos, nel lavoro, nella fretta, nel raggiungimento di obiettivi, ma poi ci dimentichiamo delle piccole cose e dei piccoli gesti d’amore. Queste esperienze ci fanno capire che cosa conta davvero nella vita.

STORIE REALI

Ayahuasca

Ti racconto brevemente qualche episodio delle mie esperienze personali. Ad esempio, con Ayahuasca, quando ero in Sud America, dopo aver bevuto la tisana, ho rigurgitato ed è iniziato il vero viaggio con visioni e voci. E Ayahuasca si è trasformata in una voce femminile, strana, non piacevole, quasi cattiva con me. Mi è venuto spontaneo farle delle domande: “Avrò mai una famiglia? Avrò mai una relazione stabile per costruire una famiglia?” e la risposta è stata subito “NO!“. Ci sono rimasto male, ma poi la voce ha continuato a parlare e mi ha detto “No, perché non sei ancora pronto, devi fare ancora del lavoro su di te prima di poter avere una relazione stabile“.

Nei mesi successivi mi sono reso conto di questo, non ero pronto e ancora adesso sto lavorando su me stesso. E’ stato un feedback crudo e difficile da accettare, ma estremamente importante per la mia vita.

Un altro aneddoto interessante, è accaduto sempre in Sud America, ero insieme agli sciamani, in cerchio in mezzo a una montagna a bere San Pedro. Ognuno raccontava le proprie difficoltà e quando è arrivato il mio turno, mi sono seduto su questa pelle di giaguaro e mentre parlavo ho sentito un forte calore interiore e sono scoppiato a piangere. Lo sciamano si è alzato, Santiago, una persona incredibile, è venuto da me e ha appoggiato la sua mano sul mio cuore ed era bollente. Non so se fosse una mia sensazione o se fosse reale quel calore, ma sentivo come se stesse sciogliendo il mio cuore, come se stesse sciogliendo i muri e le barriere che avevo costruito negli anni. Sono scoppiato a piangere perché ho sentito un peso andarsene via e mi sono sentito leggero. E’ stato assurdo.

In quel momento, Santiago, la sua magia, la magia del San Pedro, hanno aperto il mio cuore.

Un episodio più recente riguarda LSD. Dopo averla assunta, ho sentito una presenza divina entrare nel mio cuore e ho iniziato a piangere lacrime di gioia e di amore. Il mio corpo era paralizzato dall’amore che stavo ricevendo. Ho pianto per quasi un’ora. Considera che le esperienze con LSD solitamente durano tanto, l’ultima è durata dieci ore. A volte arrivi stanco alla fine, perché ricevi tante intuizioni, tante verità. Sono viaggi intensi. E sempre durante questo viaggio, ho ricevuto una forte intuizione che mi diceva di tornare in India, in particolare in una terra che mi ha toccato molto, che è Tiruvannamalai. In questo posto c’è una montagna, Arunachalam, ovvero la montagna di Shiva, in cui ha vissuto Sri Ramana Maharshi.

Quando sono stato lì, a novembre 2019, ho sentito una fortissima connessione e mi sono davvero commosso per una sensazione di ritrovamento dentro di me. E durante questo viaggio con LSD ho sentito proprio di dover tornare in quel posto incredibile. Quando siamo nella nostra vita reale siamo troppo impegnati per poter avere questo tipo di intuizioni. Sempre durante questo viaggio, dopo qualche ora, a un certo punto ho visto tutti i comportamenti poco sani che dovrei guarire. Ho visto quanto spesso manipolo le persone e mi comporto in modo egoistico per ottenere qualcosa. Ho provato una sensazione quasi di disgusto verso me stesso. E’ stato estremamente importante rendermi conto di questo, perché in questo modo ho avuto la fortuna di poterci lavorare prima di peggiorare. Ho visto verità a livelli più alti. 

Un’ultima storia che vorrei raccontarti, non riguarda me ed è accaduta durante una cerimonia di Ayahuasca in Sud America.

psichedeliche

A un certo punto, un ragazzo americano del gruppo (era un ritiro per soli uomini), dopo aver bevuto la tisana è impazzito. E’ stato posseduto da uno spirito. So che può sembrare assurdo per tanti, lo era anche per me in quel momento, non avevo mai visto qualcuno cambiare totalmente da un momento all’altro. Era letteralmente un demone. Non era in sé. In quel caso lo sciamano, che non era la prima volta che vedeva un comportamento simile, lo ha aiutato a liberarsi dai suoi traumi.

Ayahuasca spesso fa emergere traumi e ombre intrappolate e nel suo caso probabilmente ha vissuto un passato difficile. Ha rischiato di morire quando era più giovane durante un incidente stradale e forse aveva ancora qualche ferita emotiva da guarire. Il giorno dopo ci ha raccontato che non ricordava nulla, soltanto di essere morto e rinato durante la cerimonia. Il motivo per cui sbraitava era una lotta contro la morte, come se l’energia di Ayahuasca volesse farlo morire a livello metaforico, per poi farlo rinascere. La sua vita è cambiata.

So che è strano leggere queste storie, ma è così, è accaduto davvero.

Questo ragazzo l’ho incontrato l’anno scorso a Puket, in Thailandia ed era felice, ha lasciato gli USA e ora gira il mondo con la sua ragazza, lavora online e quella notte lo ha davvero rivoluzionato. Per cui spero che queste storie ti possano dare delle prospettive nuove. Ti ricordo ancora di fare davvero molta attenzione al mondo delle sostanze psichedeliche, però sappi che se utilizzate in modo corretto possono cambiare la tua vita.

breathwork

Io mi sono approcciato a questo mondo ormai da due anni, all’inizio ero terrorizzato perché avevo paura di perdere il controllo e di perdere me stesso. Questi erano condizionamenti del mio passato, perché sono stato cresciuto con queste idee. Poi mi sono informato e incuriosito e a 30 anni ho capito e provato sulla mia pelle quanto possono essere validi strumenti per cambiare in positivo la mia vita. 

Basandomi sulla mia esperienza, Ayahuasca è sicuramente l’esperienza più intensa di tutte e richiede una preparazione fisica e un determinato contesto. Mentre LSD, San Pedro e funghi allucinogeni mi hanno dato effetti, sensazioni, visioni e intuizioni molto simili. Sono molto grato a questi strumenti, o meglio questi doni, a me piace vederli così. Sono doni della natura per raggiungere consapevolezze maggiori. Ovviamente questa è la mia idea personale e ricordo che ci sono tanti altri approcci per raggiungere queste consapevolezze.

Le esperienze con sostanze psichedeliche posso associarle anche alla meditazione e al breathwork ad esempio. Ho anche preso una certificazione come tutor qualche mese fa e ho vissuto esperienze molto simili a quelle che ho vissuto con LSD, funghi e San Pedro. Senza assumere alcuna sostanza esterna, ho comunque provato esperienze simili, perché come le sostanze psichedeliche il breathwork rilascia DMT. Per cui se senti che le sostanze non fanno per te, potresti approcciarti al mondo della respirazione.

L’importante è che ti prendi sempre la piena responsabilità di ciò che fai e segui sempre il tuo intuito. Crea la tua realtà, perché il vero padrone sei solamente tu.

LINK UTILI

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► CONSULENZA PRIVATA 1-1: https://bit.ly/34JfP55

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

INSTAGRAM ► Seguimi su Instagram per vedere ogni giorno le mie storie: https://www.instagram.com/gabri.way/

 

Spero che questo articolo ti sia stato utile.

Un abbraccio e a presto,

Gabri