Blog

CRESCITA PERSONALE E SOLITUDINE

2 Consigli per gestire parenti e amici nella tua vita

Crescita personale: introduzione

Nell’articolo di oggi rispondo alla domanda di Laura, una ragazza che mi segue da tempo. La domanda in questione è molto interessante, perché tanti ragazzi si ritrovano nella sua stessa situazione. Parliamo di crescita personale e solitudine. Ecco che cosa dice:

“Ciao Gabri, ormai è da mesi che ti seguo, ho anche comprato la tua guida “Roadmap” e ho visto la maggior parte dei tuoi video su YouTube. Mi hai sempre ispirato tanto e sicuramente hai portato un grande cambiamento nella mia vita. Peccato non siano tutti come te e qui mi sorge una domanda. Sai anche tu che non sono in tanti ad essere interessati all’argomento crescita personale, coscienza di sé stessi, eccetera, eccetera. Allora mi chiedevo se tu fossi riuscito a trovare amici con i tuoi stessi interessi e se sì, come?

Più mi guardo attorno e più capisco che tante cose stanno cambiando. Spesso mi sento non capita, nessuno che provi interesse per ciò che via via scopro, o che mi prenda sul serio. E queste differenze di interessi, col tempo finiscono per farmi allontanare dagli altri. Il punto è che non voglio abbandonare le mie amicizie, però se non trovo nessuno che mi capisce finisco per avere delle amicizie forzate, che so non mi porteranno a nulla. È come se finissi per reprimere me stessa. Chissà se anche tu hai avuto un’esperienza simile, insomma Gabri, fammi sapere. Ever nice stay.”

 

Puoi guardare il mio video su come superare la solitudine

 

Ho avuto un’esperienza simile?

Credo di aver avuto decine di esperienze così. Credo sia una fase inevitabile del nostro percorso di crescita personale, quel momento in cui iniziamo a cambiare la nostra vita, iniziamo a crescere. Iniziamo a espandere la nostra consapevolezza, magari possiamo pensare in modo diverso, iniziamo a renderci conto che c’è di più nella vita. Non c’è solo un modo di vivere, ci sono tantissimi modi di vivere e possiamo creare la nostra vita ideale. Possiamo renderci conto che la maggior parte della gente vive nella paura, vive piena di pensieri limitanti e quindi iniziamo a renderci conto che possiamo uscire da questa trappola, che è un po’ la nostra società.

E quando iniziamo a cambiare, le persone intorno a noi si accorgono che cambiamo. Soprattutto attraverso i nostri comportamenti, il modo in cui trascorriamo il nostro tempo. Magari stiamo leggendo di più, magari trascorriamo più tempo nella natura o a leggere articoli blog. Iniziamo a guardare video, o passiamo il tempo a studiare e approfondire, o meditare. Facciamo cose diverse rispetto a quello che facevamo prima. Iniziamo a uscire, andare a eventi e seminari, quindi la nostra vita può cambiare radicalmente e le persone intorno a noi si chiedono cosa succede.

Perché erano abituati a vederci un modo e poi magari in qualche giorno, in qualche mese, o anno ci comportiamo in modo diverso. Io ho fatto esattamente così. Mi ricordo che tanti mi dicevano “Gabri non sei più quello di prima. Dov’è finito il Gabri di una volta a cui piaceva andare a ballare, divertirsi, bere, ubriacarsi e vivere così?” È morto, non c’è più, è nata un’altra versione di me, perché sono cambiato e mi sono evoluto.

E ci sono sicuramente persone che cercano di tenerti così come sei, perché se cambi tu sono costrette a cambiare anche loro. Perché automaticamente per poter stare in contatto con te nella loro vita devono cambiare anche loro. Molti vorrebbero tanto che le cose rimanessero uguali, ma tu sei in continua evoluzione. E ci sono persone che cercano di trattenerti quindi magari ti fanno sentire in colpa, ti dicono “Ma perché sei cambiata, perché fai queste cose? Fai quello che facevi prima”.

Poi ci sono anche persone che magari sono incuriosite e ti dicono che stai cambiando in meglio, che stai bene e sei piena di energia e cercano di capire cosa possono fare anche loro per cambiare come te. Ed è importante renderci conto di questo. Il mio consiglio è di lasciar andare tutte quelle persone che cercano di trattenerti. Se vedi che semplicemente sono infastiditi da questo tuo cambiamento positivo è perché loro stessi non vogliono cambiare, non vogliono evolversi. Ma dobbiamo renderci conto che l’essere umano è fatto per cambiare, per evolversi in continuazione, quindi è un’evoluzione naturale dell’essere umano.

Stiamo soltanto seguendo quello che è il processo della vita.

Ti consiglio anche di leggere il mio articolo inerente al discorso di crescita personale, nel quale parlo del “Perché tanti giovani al giorno d’oggi si sentono persi”. Puoi leggerlo cliccando qui.

Crescita personale: ecco 2 consigli per gestire i rapporti sociali

  • 1) Crea spazio!

Queste persone sono fissate magari a fare lo stesso lavoro, ad avere le stesse relazioni tossiche, la stessa routine, gli stessi pensieri limitanti e la stessa negatività. Quindi è un problema loro se non vogliono cambiare, non è un problema tuo. E se questa amicizia, che sia amicizia d’infanzia, conoscenti, o parenti senti che ti stanno facendo sentire in colpa, allontanati. Oppure non riesci più a relazionarti perché gli argomenti sono cambiati, le vibrazioni sono cambiate, l’energia è cambiata e non sai cosa dire perché non ti interessa più quello di cui parlavi magari un anno fa.

Ti rendi conto che magari è arrivato il momento di lasciare andare queste persone, di lasciare queste relazioni, anche se ovviamente continuerai a volergli bene, magari vi vedrete ancora una volta a settimana, una volta al mese o una volta ogni due anni per farvi gli auguri, per bere un caffè, per aggiornarvi. Quindi sarà sempre una posizione di amore, non di distacco. Sempre con amore, però intanto stai crescendo, stai cambiando modo di vedere la vita, di pensare e se loro non vogliono cambiare è il momento di scostarti.

Trascorrerai magari un momento di solitudine, un momento in cui penserai “sto perdendo le amicizie e non ne ho ancora di nuove”. E come superare la solitudine? In quella fase, in quel limbo pensi di rischiare di rimanere da solo. Però ti posso garantire che non è così, anche questa è una fase evolutiva quindi va bene lasciare queste amicizie. Fidati che creando questo spazio potrai attrarre delle nuove persone, ma fino a quando non crei questo vuoto, non ci sarà spazio per far entrare nuove persone nella tua vita. Fino a quando tieni il tuo spazio pieno di persone che non ti appartengono più, negative, che non sono evolute e cresciute come te, non c’è spazio fisico per attirare nuova gente.

Leggi anche il mio articolo “Come superare la solitudine: 5 consigli

Quindi liberati, crea spazio, magari quello spazio utilizzalo per lavorare su di te, per stare con te stessa, per meditare, per ascoltarti, per leggere e scrivere, o per trascorrere del tempo nella natura. E quando inizi a stare bene con te stessa, fidati che poi inizierai ad avere più spazio per far entrare persone più in linea con chi sei tu. Persone con la tua stessa visione, con i tuoi stessi valori, persone che ti accettano e rispettano. Gente che ammiri il fatto che stai crescendo, che hai voglia di metterti in gioco e di migliorare la tua vita, il tuo lavoro e le tue relazioni.

Crea la tua vita da sogno, perché abbiamo una vita sola e non possiamo sprecarla. Le persone giuste arrivano, però prima devi lasciare andare il vecchio.

Questa è una situazione. Però ci sono anche tante persone che non ti faranno pesare questo cambiamento, non ti diranno “Ma cosa fai? Sei cambiato, non sei più quello di prima”. Avrai delle persone nella tua vita, magari degli amici e dei parenti che sono affascinati dal tuo cambiamento, dal fatto che sei diventato una persona diversa, positiva e piena di energia. Saranno contenti che magari hai cambiato lavoro e hai voglia di viaggiare di più e di metterti in gioco. Quindi saranno affascinati da questo cambiamento e questo può essere un motore d’azione per far cambiare anche loro.

Potrebbero prenderti come esempio, come punto di riferimento per mettersi in gioco anche loro, per cambiare finalmente quelle relazioni tossiche, cambiare lavoro cambiare. Potrebbero seguirti fondamentalmente in questa evoluzione. Ed è fantastico, spiega loro tutto quello che hai fatto, condividi segreti, libri, strategie, tutto quello che ti ha cambiato.

Tutto quello che ti è stato utile condividilo con loro, perché queste sono le persone che ti porterai per il resto la tua vita, perché hanno la mentalità giusta. Magari sono amici d’infanzia, o amici che hai conosciuto qualche anno fa, oppure qualche parente che ha il desiderio di mettersi in gioco, di crescere. Prendili e portali con te, perché loro sono oro e crescere insieme renderà la vostra relazione sempre più bella e sempre più ricca.

Quindi questi sono secondo me i due approcci: o lasci un po’ andare oppure ti porti con te le persone che vogliono cambiare, vogliono seguirti. Ovviamente non puoi mai cambiare le persone, quindi dimenticati di convincere qualcuno a cambiare o a mettersi in gioco. Non dire “devi fare questo, devi leggere questo libro”, perché se una persona non è interessata a cambiare non lo farà mai e non è neanche responsabilità tua. Tutta quell’energia che utilizzi per cercare di cambiare qualcuno tienila per te, per continuare ad evolverti e continuare a cambiare. Lavora su di te, continua a leggere, a entrare in armonia e a conoscerti meglio, quindi non sprecare energie per altre persone inutilmente.

Laura mi ha chiesto: Come faccio a conoscere gente nuova?

  • 2) Interagisci con community online e offline

Quando crei quello spazio e sei in quella fase di limbo che può essere un po’ scomodo, a volte puoi usarla per lavorare su di te e per imparare a stare in pace con te stessa. Diventa la tua migliore amica, perché quando diventi la tua migliore amica fidati che non hai bisogno di altre persone, stai bene con te stessa. Le altre persone sono un bonus, un extra, ma tu sei in grado di stare da sola e da quella posizione puoi iniziare ad attrarre nuove persone. Partecipa a eventi. Magari eventi inerenti a qualcosa che ti appassiona, eventi di crescita personale, eventi di yoga, piuttosto che di alimentazione vegana, o di meditazione. Partecipa a qualsiasi cosa che fondamentalmente è in linea con la tua nuova versione, con la persona che stai diventando.

Partecipa a meet-up e workshop, qualsiasi evento sociale che ti permette di conoscere gente nuova. Usa a pieno internet, utilizza i gruppi Facebook, le comunità che ci sono online, anche su Instagram. Segui pagine di persone come te, magari interagisci con qualche commento, inizia a creare nuove relazioni anche online. Banalmente già lo stai facendo con questa domanda. Perché mi hai fatto una domanda e ho fatto appositamente un video e un articolo di risposta. Quindi puoi andare a commentare e altre persone, altre ragazze e ragazzi ti scriveranno, vi metterete in contatto e magari vi aggiungerete su Facebook.

Magari inizierai a coltivare un’amicizia con questi nuovi contatti, interessati a mettersi in gioco come te. Persone che come te vogliono evolversi, vogliono andare all’estero, cambiare vita e creare una vita straordinaria. E da cosa nasce cosa. A volte ci vuole un po’ di tempo e di lavoro, quindi non aver fretta, però ricordati che stai andando nella direzione giusta. Piano, piano lascia andare le persone vecchie che non sono più in linea con chi sei tu e tieni quelle che sono allineate, che vogliono crescere con te. E vedrai che continuerai ad attrarre persone più in linea con chi sei tu e che ti aiuteranno a crescere ancora di più.

È anche vero che a volte è necessario un cambio un po’ più drastico. Magari cambiare paese, andare in un posto dove sono più concentrate questo tipo di persone, come Ubud, a Bali, molto concentrato di persone consapevoli e spirituali. Ora non so tu in che fase sei, forse sei più interessata ad aprire un tuo blog, un progetto online e allora potrei consigliarti Chiang Mai, in Tailandia, che è piena di imprenditori digitali. Così come Playa del Carmen in Messico. Ma anche città come Milano e Roma, dove è più facile conoscere persone con la tua stessa energia, con la tua stessa visione di vita.

A volte anche un cambio “geografico” e fisico è necessario, dipende. Però la cosa più importante è non avere fretta e sapere che stai andando nella direzione giusta. Continua a fare questo e soprattutto ricordati che oggi internet, i social media, tutto questo è incredibile. Perché siamo già entrati in contatto io e te grazie a questo. A volte, anche se non abbiamo nessuno ancora fisicamente nella nostra vita, se non abbiamo delle amicizie veramente profonde che ci capiscono, possiamo compensare con i rapporti che costruiamo online. Avendo questo supporto emotivo, possiamo comunque sentirci parte di una community online e automaticamente, con il tempo arriveranno anche le persone offline.

Mettiti in gioco.

Questa è la chiave per la tua crescita personale. Cerca di usare quello che hai al momento, sfrutta tutte le risorse che hai in questo momento, ma sappi che stai andando nella giusta direzione. Con il passare dei mesi e degli anni, la tua vita migliorerà drasticamente.

Spero tanto che questo articolo ti possa essere utile ed è rivolto soprattutto a tutti i ragazzi giovani che stanno affrontando una fase evolutiva. Questa può essere l’occasione per conoscere e interagire con gente simile a te, con la stessa mentalità.

 

LE GUIDE:

► (E-book) The Freedom Lifestyle: Come girare il mondo, lavorare ovunque e creare la tua libertà: http://gabri.life/freedom-lifestyle/

► (E-book) ROADMAP: 3 passi per scoprire cosa fare nella vita: http://gabri.life/roadmap/

► (E-book) BUSINESS DIGITALE: Come creare un business Online di Coaching & Consulenza https://gabri.life/ebook/

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► THE BRIDGE

Se ti interessa lavorare online e creare la tua libertà, qui puoi trovare più informazioni sul mio training “THE BRIDGE” dove ti seguo passo-passo nel creare un tuo business online di Coaching & Consulenza: https://gabri.life/thebridge/

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► CONSULENZA PRIVATA 1-1: https://bit.ly/34JfP55

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

INSTAGRAM ► Seguimi su Instagram per vedere ogni giorno le mie storie: https://www.instagram.com/gabri.way/

 

Un abbraccio e a presto,

Gabri

 

COME SUPERARE LA SOLITUDINE: 5 consigli

Come superare la solitudine: 5 consigli per non sentirsi più soli

Introduzione

Oggi parliamo di come superare la solitudine. È un problema molto diffuso tra i ragazzi, me incluso. Per tanti anni ho lottato contro la solitudine e in questo articolo vorrei condividere 5 consigli per imparare a gestire al meglio la solitudine. Perché viviamo in un periodo molto interessante. Oggi più che mai abbiamo tantissimi amici grazie a internet, a Facebook, a Instagram. Tramite tutti questi social media abbiamo migliaia di amici, abbiamo centinaia di interazioni. Chattiamo in continuazione, abbiamo tantissimi like e quindi sembra sempre che l’ultimo problema che possiamo avere sia quella solitudine, perché siamo circondati da persone.

Siamo più connessi che mai nella storia dell’umanità, ma è anche vero che nella storia dell’umanità, questo è il periodo in cui ci sentiamo più soli. Siamo connessi, ma in fondo, a livello emotivo, siamo completamente disconnessi.

Quindi nonostante siamo sempre circondati da persone, siamo sempre impegnati a mandare messaggi ed e-mail, non abbiamo nessuno che ci conosce veramente a fondo. Non c’è quel legame emotivo, profondo ed empatico e credo che questo sia un problema molto importante per cui vale la pena affrontarlo.

Puoi guardare il mio video “Come superare la solitudine (5 consigli per non sentirti più solo)”

Come superare la solitudine? Ecco i miei 5 consigli di oggi:

 

  • 1. IMPARA A STARE CON TE STESSO

Il primo consiglio che mi sento di darti su come superare la solitudine è di imparare a stare con te stesso, perché la solitudine non è altro che un’emozione. Non è reale. Qualche mese fa ad esempio, ero in Italia ero circondato da amici e parenti che mi volevano bene. C’erano tante persone intorno a me eppure, dentro di me, nella mia anima mi sentivo completamente solo. Mi ricordo di averlo capito perché non mi sentivo compreso nonostante intorno a me ci fosse un sacco di gente.

E questa è la conferma che la solitudine non è altro che un’emozione. Possiamo essere circondati da tantissimi amici, parenti e gente che ci vuole bene. Possiamo uscire e incontrare persone, bere birra e divertirci, ma ci possiamo sentire completamente soli. Non è un caso che molte celebrità, molte persone famose con milioni di fan, nonostante siano sempre circondati da persone che li adorano, si sentono completamente sole.

Qual è la soluzione?

La soluzione è imparare a stare con noi stessi. Non abbiamo bisogno necessariamente di tante persone intorno a noi, ma dobbiamo imparare a stare bene con noi stessi, diventare i nostri migliori amici. Ed è una delle cose più difficili in assoluto, perché in fondo soffriamo di solitudine perché non ci accettiamo e non ci vogliamo bene. Non siamo i nostri migliori amici, perché quando stiamo da soli con noi stessi cerchiamo qualcos’altro da fare, perché non riusciamo a stare bene in nostra compagnia. Cerchiamo dell’istruzione, degli amici, cerchiamo di uscire. Ma vinciamo quando veramente riusciamo a stare in nostra compagnia, che ripeto non è una cosa facile, ma è assolutamente possibile.

La solitudine automaticamente scompare perché se stiamo bene in nostra compagnia non abbiamo bisogno di altre persone. Stare bene insieme ad altre persone, parenti e amici, aver voglia di uscire e costruire una vita sociale è un valore aggiunto. Ma non deve diventare indispensabile per stare bene. La solitudine scompare quando impariamo a stare bene soli con noi stessi.

  • 2. RENDITI CONTO DI QUANTO SIA IMPORTANTE STARE SOLO CON TE STESSO

Il secondo consiglio che mi sento di darti è quello di renderti conto di una cosa importante. Le più grandi creazioni, invenzioni le più grandi idee e le più grandi scoperte, tutto ciò che è grandioso, divino o straordinario è nato in solitudine. Tutto è nato quando una persona si è isolata dal mondo, dalle distrazioni, dalla gente che aveva troppe pretese e aspettative. Solo quando si è riuscito a isolare è riuscito a entrare in contatto con la sua essenza, col suo intuito, con il suo vero essere, quel qualcosa più grande di noi ed è riuscito a creare cose straordinarie.

Per questo è importante renderci conto che la solitudine è un dono, perché è solo quando riusciamo a stare da soli che possiamo creare qualcosa di straordinario. Quindi è importante capire come superare la solitudine.

Possiamo entrare in contatto col nostro intuito e individuare ciò che siamo chiamati a fare. Potremmo fare dei video piuttosto che creare musica, o fare arte. Dipingere, fare teatro, poesia, qualsiasi cosa, però è solo nella solitudine che può nascere e sbocciare questo fiore. Di certo non può nascere mentre siamo continuamente distratti e circondati da persone. Vedi la solitudine come un dono, vedila come un’opportunità per far sbocciare il fiore che è dentro di te.

  • 3. NON SEI MAI SOLO

Il terzo consiglio su come superare la solitudine è quello di renderti conto che non sei mai da solo. Anche se in questo momento soffri di solitudine e senti che nessuno ti capisce e ti senti isolato dal mondo renditi conto che non sei mai da solo. Mai e poi mai, perché qui siamo tutti connessi, siamo tutti uniti su questa terra. In questo universo siamo un tutt’uno semplicemente, poi la nostra identità e il nostro ego ci separa e ci fa pensare che siamo degli individui singoli. Ma siamo un tutt’uno con altri esseri umani, con la natura, con gli uccelli e con la vita in generale.

È importante ricordarci che può essere l’occasione per iniziare a intraprendere una pratica spirituale, quindi iniziare a capire che fondamentalmente sei connesso, che c’è qualcosa magari più grande di te. Non sei solamente tu, questo essere umano, con questa mente, in questo corpo e nel tuo mondo isolato da tutti. Sei parte di qualcosa di più grande e qui dobbiamo un attimo espandere la nostra consapevolezza e la nostra coscienza. C’è chi poi si apre a Dio, c’è chi magari crede in una religione, chi crede in Buddha, chi in Gesù, o chi crede in Allah. Ma a prescindere è importante proprio credere semplicemente nell’universo, nella natura, o in qualcosa di più grande di te.

Puoi scegliere solamente tu in cosa credere.

Però è importante iniziare a capire che non siamo mai da soli, siamo sempre connessi. Ed è anche questo un lavoro di introspezione, quello di entrare dentro di noi per capire che in qualche modo siamo parte di tutto. Prendi questa solitudine come l’occasione per intraprendere la pratica spirituale e iniziare ad aprirti un pochino di più a qualcosa più grande di te.

Quando questo accadrà ti posso garantire che non ti sentirai mai più solo, anche se fisicamente intorno a te non c’è nessuno, ti sentirai sempre connesso con la natura, con Dio, con degli angeli con dei guardiani, con l’universo o con qualsiasi cosa in cui credi. Qualsiasi cosa che senti che ti penetra l’anima e il cuore. E a quel punto veramente non avrai più bisogno delle persone giuste, lo vedo nella mia vita che non ho bisogno delle persone, perché sono sempre in compagnia. Sono sempre supportato e oltre alla compagnia di me stesso, sono in compagnia di un qualcosa di più grande.

Quindi ti invito a trovare questa risposta per te.

  • 4. SIAMO ANIMALI SOCIALI

Il quarto consiglio è un pochino più pratico, perché fino ad ora abbiamo parlato di alcune cose in maniera un po’ astratta e anche un po’ spirituale. In questo caso si tratta invece di un consiglio pratico. Forse starai pensando “Gabri, va bene tutto, ma comunque mi sento da solo. Sono chiuso in camera, non conosco nessuno e nessuno mi capisce. Mi sento completamente isolato dal mondo”.

Devi renderti conto che come esseri umani siamo comunque degli animali. E gli animali sono sociali, quindi va benissimo diventare i nostri migliori amici e trovare un qualcosa di più grande di noi che ci dà quella sensazione di essere sempre un tutt’uno. Ma abbiamo anche bisogno di un essere umano intorno a noi, quindi le relazioni sono comunque importanti.

Anche io dico sempre che mi piace stare da solo, che gli esseri umani sono un extra, che è un lusso frequentare altre persone. Però comunque anche io ho bisogno di relazioni, ho bisogno di amici, ho bisogno di persone con cui riesco a confrontarmi e con cui sentirmi a mio agio. E qui è dove nasce secondo me il grande fraintendimento. Perché tanti ragazzi pensano che dobbiamo avere chissà quanti amici, che dobbiamo essere circondati da chissà quante persone. Questo perché guardano gli altri su Instagram e vedono persone sempre in gruppo, vedono sempre foto dove si divertono e fanno la bella vita. Quindi pensano che anche loro per non sentirsi più soli dovrebbero avere tanti amici, tanti parenti, e dovrebbero uscire e conoscere sempre gente.

Questa è una grandissima illusione che ci fa soffrire molto.

Perché a volte, soprattutto se siamo delle persone solitarie e sensibili, ci può bastare anche una persona sola. Ci possono bastare poche persone, magari una, magari due, però sicuramente persone di qualità. Persone con cui possiamo avere delle conversazioni profonde, che possono veramente capirci e sono presenti. Persone con cui riusciamo a condividere anche dei momenti di silenzio senza dire nulla e riescono a capirci lo stesso. Persone con cui possiamo goderci un bel panorama, una passeggiata, o con cui possiamo andare a bere una birra e fare shopping. Non importa se sono poche, però sono persone con cui ci sentiamo a nostro agio e non devono essere dieci, non devono essere cento o mille. Questa è la grande illusione. Può bastare una sola una persona giusta, che può andare a soddisfare quel bisogno di relazioni umane di cui tutti noi necessitiamo.

È importante la qualità, anziché la quantità. Quindi concentrerei tutte le energie per trovare una persona. Potrebbe essere un tuo amico d’infanzia, o magari adesso non c’è ancora quella persona, magari deve entrare qualcuno nella tua vita nelle prossime settimane, o nei prossimi mesi. O perché no, potresti conoscere qualcuno online, che poi potrebbe diventare una persona con cui ti sentirai a tuo agio. Quindi il mio consiglio è quello di cancellare questa illusione di dover avere tante persone. Concentrati invece su poche persone profonde, con le quali puoi sentirti a tuo agio.

  • 5. DIVENTA IL TUO MIGLIORE AMICO

Ed infine il quinto consiglio per capire al meglio come superare la solitudine. È un po’ collegato a ciò di cui ti parlavo prima, ovvero che dobbiamo diventare i nostri migliori amici. Dobbiamo riuscire veramente a star bene con noi stessi, questo è l’obiettivo principale. Perché quando riusciamo a farlo la solitudine scompare.

E come possiamo fare concretamente?

Mi sento di consigliarti di individuare ciò che ti fa star bene, i tuoi hobby, le tue passioni, ciò che quando sei da solo ti fa star bene con te stesso. Quando senti di stare in armonia, senti che perdi la cognizione del tempo e tutto è più fluido e armonioso. E non te ne frega niente del mondo, non te ne frega delle persone, ma stai semplicemente bene con te stesso.

Tutti noi abbiamo qualcosa nella nostra vita che ci da questa sensazione e non posso dirti io cos’è. Deve essere una scoperta che fai tu. Magari già lo sai, oppure puoi farti alcune domande per scoprirlo.

Puoi iniziare a chiederti “Cos’è che mi piace veramente fare?” – “Quando perdo completamente la cognizione del tempo?” – “Che cosa appaga veramente il mio cuore, il mio spirito e la mia anima?”

Per me ad esempio, la risposta è fare passeggiate nella natura. Se mi segui sicuramente già lo sai, sai quanto io ami fare passeggiate in spiagge deserte dove posso camminare per chilometri. Ecco, quando mi trovo in questa situazione, in mezzo la natura da solo, non bisogno di nessuno, assolutamente. Anzi, non voglio nessuno intorno a me perché sto benissimo con me stesso. Riesco ad entrare in contatto con la natura, con il mare, con il cielo, con tutto quanto.

E questa è una sensazione che mi fa completamente scomparire la sensazione di solitudine.

Magari per te potrebbe essere scrivere, o leggere, che sono altre cose che a me ad esempio danno molta gioia e soddisfazione. Oppure può essere creare musica, o suonare uno strumento. Magari fare uno sport come calcio, basket, tennis o il golf. Possono essere davvero tante le cose che potrebbero darti la sensazione di stare bene con te stesso.

Per alcune persone la cosa più soddisfacente potrebbe essere offrire i propri servizi e il proprio tempo per aiutare altre persone. Fare volontariato ad esempio, aiutare dei bambini, o dei disabili. Ognuno deve trovare la sua. Ma quando entriamo in contatto con qualcosa che ci fa perdere completamente la cognizione del tempo e ci fa stare veramente bene con noi stessi, allora vedrai che la solitudine scomparirà.

Individua queste attività di cerca di praticarle il più possibile e vedrai che diventerai il tuo migliore amico. Imparerai a stare bene con te stesso e automaticamente la solitudine vedrai che scomparirà. Spero tanto che questi consigli ti possano essere d’aiuto. Ho spaziato molto da consigli pratici a consigli un pochino più spirituali. Quindi prendi ciò che ti senti, ciò che hai sentito che ti ha toccato particolarmente. Prendi in considerazione quello che per te è importante e che devi sviluppare, oppure prendili tutti in considerazione o magari anche uno solo. Però spero che in qualche modo questi consigli ti possano essere utili, perché a me hanno aiutato immensamente e mi hanno aiutato a superare al meglio quella sensazione di solitudine che provavo.

So che tantissimi ragazzi che mi seguono hanno esperienze di vita incredibili, hanno un bagaglio culturale e un cuore davvero immensi. Quindi questa è semplicemente la mia esperienza, sono i miei i 5 consigli su come superare la solitudine dal mio punto di vista. Perché purtroppo, oggi più che mai, tanti di noi vivono questa sensazione di solitudine e dobbiamo imparare a gestirla nel migliore dei modi.

Potrebbe esserti utile anche il mio articolo “Guarigione emotiva: 3 passi per gestire le tue emozioni”.

LE GUIDE:

► (E-book) The Freedom Lifestyle: Come girare il mondo, lavorare ovunque e creare la tua libertà: http://gabri.life/freedom-lifestyle/

► (E-book) ROADMAP: 3 passi per scoprire cosa fare nella vita: http://gabri.life/roadmap/

► (E-book) BUSINESS DIGITALE: Come creare un business Online di Coaching & Consulenza https://gabri.life/ebook/

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► THE BRIDGE

Se ti interessa lavorare online e creare la tua libertà, qui puoi trovare più informazioni sul mio training “THE BRIDGE” dove ti seguo passo-passo nel creare un tuo business online di Coaching & Consulenza: https://gabri.life/thebridge/

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► CONSULENZA PRIVATA 1-1: https://bit.ly/34JfP55

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

INSTAGRAM ► Seguimi su Instagram per vedere ogni giorno le mie storie: https://www.instagram.com/gabri.way/

 

Un abbraccio e a presto,

Gabri