lavorare online

LAVORARE ONLINE: l’illusione

Introduzione a come lavorare online

In questo articolo parliamo dell’illusione di lavorare online, di avviare un business e diventare imprenditori digitali. Come diventare i capi di noi stessi, creare un business, girare, viaggiare e vivere la vita dei nostri sogni?

Tutto questo viene continuamente promosso online e anche io molto spesso parlo della libertà di viaggiare, di gestire la propria attività, di aiutare altre persone e diventare nomadi digitali. Sicuramente sono argomenti a cui tengo particolarmente e sono inerenti al mio canale YouTube.

In questo video ad esempio, parlo di “Come diventare un nomade digitale: 3 passi”

Se vuoi lavorare online, ti invito vivamente a  seguire questi 3 passi che condivido nel video.

Però in questo articolo vorrei fare alcune premesse molto, molto importanti. Perché oggi più che mai, escono video di ogni genere che spiegano soprattutto a un target di ragazzi giovani, come fare soldi online. È una vera e propria moda, a livello mondiale, quella di diventare imprenditori e lavorare online. È un nuovo trend. “Bisogna diventare imprenditori, lavorare online, girare il mondo, avere una vita da sogno, in barca, in yacht, eccetera”. Questo è il messaggio che sta girando fra i giovani al giorno d’oggi e io ci tengo a condividere qualche pensiero personale, per dare un minimo di prospettiva, perché mi piace sempre essere onesto e parlare di cose veritiere.

Puoi guardare anche il mio video “L’illusione di lavorare online”

 

La mia esperienza personale

Nel 2012 ho avviato la mia prima attività, mentre prima lavoravo nel mondo alberghiero e la mia carriera era più strutturata con una mentalità da dipendente. Poi nel 2012 mi sono buttato in questa “giungla”, ho aperto un mio business per diventare un imprenditore digitale. Grazie a Dio avevo un mentore che mi ha preso per mano e mi ha guidato, mi ha cambiato completamente il modo di pensare. Mi ha cambiato le lenti per vedere il mondo, per vedere la vita, perché non avevo la giusta concezione del lavoro e ho dovuto completamente cambiare per diventare un imprenditore. Sono sicuro che non ce l’avrei mai fatta da solo, avevo delle idee folli a quel tempo e ringrazio di essere stato guidato.

Ora sono circa sette anni che sono in questo mondo.

Dopo i primi tre o quattro anni ho aperto il mio brand, ho lanciato il mio blog e il canale YouTube. Ho visto diverse realtà, ho tanti amici imprenditori, ho parlato con tante persone in giro per il mondo e vorrei condividere con te quello che ho imparato in questi anni. La realtà è che diventare un imprenditore digitale, in particolar modo aprire un proprio business, non è facile come sembra. Dobbiamo renderci conto che molto spesso online, su YouTube, Instagram e Facebook viene promossa la parte bella di questo mondo, viene fatto vedere il risultato finale, la libertà di girare il mondo, ad esempio. Viene mostrata soltanto la libertà di lavorare da un computer, da una spiaggia o da hotel e resort, magari in Brasile, Messico o in Thailandia.

Tanti giovani vengono illusi dal risultato finale, dall’idea di poter creare la vita dei propri sogni, svegliarsi la mattina senza impostare la sveglia, fare ciò che amano e lavorare magari qualche ora. E tante persone restano accecate da questo risultato finale, per poi rendersi conto che non è assolutamente facile come sembra. Credo sia forse uno dei percorsi più difficili, o almeno per me lo è stato. Lavorare online, diventare imprenditore e quindi capo di me stesso è stata una fra le cose più difficili che abbia mai fatto nella vita.

Forse la cosa più difficile è stata fare un ritiro di meditazione in silenzio per dieci giorni, però è stato per un breve periodo, mentre diventare nomade digitale è stata una sofferenza, un percorso di diversi anni fra alti e bassi e continua tutt’ora a livello emotivo. Veniamo continuamente messi in gioco e testati, è un mondo pieno di difficoltà, di fallimenti e pieno di sfide. Bisogna continuamente rialzarsi e riadattarci. Vedere ciò che funziona e abbandonare ciò che non funziona. Si può imparare da persone nuove e metterci in discussione, osservare i nostri pensieri e le nostre credenze limitanti e lavorarci sopra per eliminarle. Altrimenti non potremo mai avere successo, continueranno ad ostacolarci.

Ci renderemo conto che siamo noi i nostri più grandi limiti e i nostri più grandi nemici, perché abbiamo la mentalità sbagliata.

Ed è proprio la mentalità che determina il successo o insuccesso di un business online.

È importante iniziare un percorso di crescita personale, perché dobbiamo cambiare prima noi stessi, prima di poter pensare anche solo di aver successo con il nostro business. È davvero un percorso incredibile, che molto spesso viene sottovalutato. Viene continuamente promossa questa idea di aprire il proprio business online, Amazon FBA, drop shipping, consulenza e coaching, e-commerce e affiliate marketing. Ci sono tantissime strade, ne parlo anche nella mia guida “Freedom Lifestyle”, ci sono centinaia e centinaia di opportunità che possono funzionare, ma per arrivare a quel risultato finale c’è dietro un percorso difficile da affrontare. Se posso darti un consiglio, la cosa da fare prima di tutto è diventare una persona diversa.

Per avere successo nel nostro business e come imprenditori dobbiamo cambiare completamente, dobbiamo elevarci, cambiare la nostra mentalità, le nostre abitudini, il modo di ragionare. Dobbiamo imparare a sfruttare il nostro tempo, a partire da quello che facciamo la mattina quando ci svegliamo, per sfruttare al massimo la nostra produttività.

Come nasce la disciplina necessaria per lavorare online?

È un insieme di cose, ci sono tante componenti  e per questo tengo molto a dirti che se sei affascinato dal risultato finale della vita che sogni, devi tenere in conto che tutto è possibile. Ti serve la giusta motivazione per realizzarti, però renditi anche conto che devi buttarti in mezzo a una giungla. Devi affrontare una battaglia, una trasformazione completa a livello personale e poi a livello esteriore con la tua attività, devi provare, sperimentare e fare tentativi. Questo percorso di mezzo è inevitabile.

Facciamo un esempio. Magari ti affascina il mondo del fitness perché hai visto una persona con un corpo perfetto su Instagram e inizi a pensare “vorrei anch’io quel corpo, vorrei anch’io quel fisico”. Ecco, il concetto è identico. Spesso guardiamo quel corpo e vogliamo essere anche noi così, va bene. Però non sappiamo quanti sacrifici servono per ottenere quel corpo, non sappiamo quanta disciplina, quanto impegno, quanta costanza e quante ore di lavoro in palestra sono necessarie. Per non parlare poi dell’alimentazione. Vediamo soltanto un bel fisico scolpito e desideriamo diventare così. Molte persone decidono di iniziare quel determinato percorso, si rendono conto dopo poco che è un percorso in salita difficilissimo e mollano tutto. Poi c’è chi è talmente determinato ad ottenere ciò che vuole che è disposto a pagare quel prezzo e ad arrivare al suo obiettivo.

Quelle sono le persone che riescono ad avere successo.

Mentre tante altre abbandonano appena incontrano le prime difficoltà e tornano alle vecchie abitudini. Nel mondo del business digitale e dell’imprenditoria vale la stessa regola. Per diventare i capi di noi stessi è importante avere in mente il risultato finale, il nostro stile di vita ideale. Ne parlo spesso anche nei miei video e invito le persone ad avere prima di tutto ben chiara la visione del loro obiettivo finale. Ma al contempo bisogna essere consapevoli di dover intraprendere un percorso di trasformazione che non tutti sono disposti ad affrontare.

Per diventare un imprenditore, avere una vita libera e fare ciò che ami c’è un prezzo da pagare. Non puoi pensare di raggiungere dei risultati se non sei disposto a cambiare. A parer mio, non puoi rimanere la stessa persona, con le stesse convinzioni e lo stesso modo di vedere la vita. Non credo sia possibile ottenere risultati veri senza lavorare duramente e senza fare sacrifici. La vita non ti regala nulla e ricevi quello che sei disposto a dare in cambio, in base all’impegno che metti in ciò che fai.

Se sei disposto a sacrificare te stesso e a dare il massimo, allora puoi raggiungere la vita a cui aspiri. Questo significa lavorare intensamente, soprattutto per il primo periodo, magari lavorare nei weekend, dire di no agli amici e rinunciare alle vacanze. Per i primi tempi, probabilmente per il primo anno o due, sono necessari davvero tanti sacrifici.

VAI CONTRO CORRENTE

Mentre combatterai la tua battaglia verso il lavoro che desideri, contemporaneamente starai cambiando te stesso e molto probabilmente riceverai una forte pressione esterna. Amici, parenti e conoscenti ti diranno “Cosa stai facendo? Lascia perdere e trovati un lavoro perché queste cose non funzionano, lavorare online non ti darà una stabilità economica”.

Non mettere in discussione la tua ambizione, non lasciarti dissuadere. Se inizi a pensare che hanno ragione loro, il tuo progetto sarà estremamente difficile. Se invece hai le idee chiare e sei convinto di voler percorrere quella strada, puoi dare tutto te stesso per ottenere la vita libera che desideri. Potrai viaggiare, girare il mondo, lavorare al computer e svegliarti quando vuoi per fare ciò che ami veramente, aiutando gli altri.

E magari ti rendi conto che il tuo lavoro è diventata la tua passione e il tuo scopo nella vita.

Nel mio training “The Bridge”, della durata di sei settimane, parlo appunto di questi concetti, che sono alla base della mentalità imprenditoriale. Si tratta di “fondamenta di vita”, perché bisogna fare una trasformazione a livello personale. Non è facile, non è una passeggiata, ma io sono davvero felice di accompagnare per mano le persone veramente motivate a fare questo percorso. Perché è fattibile, l’ho fatto anche io, non che io sia chissà chi, sono forse la persona più semplice e più limitata a livello di intelletto. Andavo male a scuola, non avevo niente in linea con quello che desideravo, eppure ce l’ho fatta. Perché volevo veramente quella vita, volevo veramente quel risultato.

Può farcela chiunque, però bisogna essere pronti a fare dei sacrifici. E ti aspetterà un grande futuro, non soltanto per il tuo lavoro online, ma diventerai una persona straordinaria. Cambiare completamente ti renderà molto fiero di te e del percorso che hai fatto. O magari realizzi che questa strada non fa per te, magari è troppo difficile, non c’è niente di male perché non tutti sono destinati a diventare imprenditori e ad aprire un business online. Devi semplicemente trovare la tua strada, ma in ogni caso, la decisione che devi prendere è sempre la stessa.

Sono disposto a fare tanti sacrifici per ottenere quella vita?”.

Condivido questi pensieri personali con te, come farei con un amico fidato. Gli direi esattamente queste cose, perché le ho vissute sulla mia pelle e so quanto sia facile iniziare con il piede sbagliato. Con tutte queste false aspettative, poi si rischia di ricevere una porta in faccia. Bisogna avere le giuste aspettative e le giuste prospettive e per questo volevo condividere con te la realtà, quello che ti aspetta. Quindi non demoralizzarti, perché se sei determinato a lavorare online e vivere la tua vita ideale, mettici impegno e sono sicuro che i tuoi sogni si realizzeranno.

Ti consiglio anche di leggere il mio articolo “Lavoro futuro: 3 passi fondamentali”, puoi leggerlo cliccando qui.

 

LE GUIDE:

► (E-book) BUSINESS DIGITALE: Come creare un business Online di Coaching & Consulenza https://gabri.life/ebook/

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► THE BRIDGE

Se ti interessa lavorare online e creare la tua libertà, qui puoi trovare più informazioni sul mio training “THE BRIDGE” dove ti seguo passo-passo nel creare un tuo business online di Coaching & Consulenza: https://gabri.life/thebridge/

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► CONSULENZA PRIVATA 1-1: https://bit.ly/34JfP55

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

INSTAGRAM ► Seguimi su Instagram per vedere ogni giorno le mie storie: https://www.instagram.com/gabri.way/

 

Spero che questo articolo ti sia stato utile.

Un abbraccio e a presto,

Gabri