come diventare ricchi

COME DIVENTARE RICCHI

Introduzione a come diventare ricchi

Oggi parliamo di un tema molto caldo e attraente. Molti di noi si chiedono “Come diventare ricchi?”, come se la ricchezza fosse un qualcosa al di fuori di noi, un qualcosa da raggiungere. In questo articolo vorrei darti qualche idea, per riconoscere che la ricchezza è già dentro di noi e tutta intorno in noi.

Vorrei condividere con te il mio punto di vista sulla ricchezza. In particolare, 3 punti che ritengo molto importanti:

  1. SIGNIFICATO DI RICCHEZZA
  2. COSA VUOL DIRE ESSERE RICCHI
  3. COME DIVENTARE RICCHI (strategie pratiche)

Puoi anche guardare il mio video “Come diventare ricchi

Iniziamo subito dal significato della parola ricchezza. Il modo migliore per farlo è andando a vedere proprio sul vocabolario, oppure cercando su Google. E scopriamo che viene descritta come “larga disponibilità di beni e di denaro”. Però leggendo la descrizione in senso figurale notiamo che viene descritta anche come “possesso di elevate risorse e capacità spirituali”.

Lo trovo davvero interessante. Perché possiamo percepire da questa descrizione che la ricchezza viene associata dalla maggior parte della popolazione, a una ricchezza materiale, economica. Quando in realtà ha un significato molto più profondo. E se guardiamo la spiegazione approfondita di Wikipedia, scopriamo che viene associato a questa parola anche un significato di qualità personali, di virtù, di spessore personale che rende una persona estremamente ricca.

Possiamo già intuire quindi, che stiamo affrontando un argomento più vasto del semplice “fare soldi” e guadagnare in senso economico e materiale.

Parlando di definizione di ricchezza, la mia preferita in assoluto è la natura. Trascorrere del tempo di qualità in mezzo alla natura, senza pressioni esterne, senza fretta e facendo ciò che amo. Se dovessero propormi un milione di euro e mi chiedessero in cambio di rinunciare a trascorrere del tempo in mezzo alla natura per il resto della mia vita, rifiuterei senza pensarci nemmeno un istante.

Che cos’è la ricchezza?

Ora vediamo insieme che cos’è concretamente la ricchezza. Ci sono diversi punti di vista che vorrei condividere con te, ma direi di iniziare con quello più affascinante. Si tratta di Wallace D. Wattles, un grandissimo autore che personalmente adoro e cito spesso nei miei video per il suo libro, scritto agli inizi del 1900 “La scienza del diventare ricchi”. Ha scritto tanti altri libri molto affascinanti, fra cui “The science of being great”. Sono libri piccolissimi, ma contengono veramente l’essenza di questi insegnamenti.

All’interno del mio corso “The Bridge” è obbligatoria la lettura di “La scienza del diventare ricchi” e ne ho parlato più nello specifico anche in un video sul mio canale YouTube:

Wallace propone una riflessione interessante, ovvero che la ricchezza non è soltanto materiale ed economica, ma è più olistica. In particolare, crede sia una ricchezza di corpo, di mente e di anima. Dice anche che come esseri umani, non possiamo essere veramente felici, non possiamo esprimere a pieno noi stessi se non diventiamo ricchi sotto questi tre punti (corpo, mente e anima).

La ricchezza secondo Wallace

  • CORPO:

A livello fisico, intende che se non abbiamo del cibo per poterci nutrire, ma anche del cibo gustoso per poterci soddisfare, non possiamo vivere e godere a pieno di questa esistenza. Così come se non abbiamo dei vestiti per coprire il nostro corpo, o se non abbiamo un tetto sopra la testa per proteggerci e riposarci, per stare insieme alla nostra famiglia. E sempre per la nostra ricchezza corporea, una cosa fondamentale è la salute, perché sappiamo che è la più grande ricchezza. Se non siamo in salute, se non stiamo bene, possiamo avere tutti i soldi del mondo, ma saranno inutili.

  • MENTE:

La stessa cosa vale per la mente, perché se non soddisfiamo i suoi bisogni, non potremo essere ricchi. Se non abbiamo la possibilità di leggere, di educarci, evolverci e formarci, saremo limitati. Se non abbiamo la possibilità di svagarci e di avere del tempo libero, di avere degli hobby, trascorrere del tempo con chi amiamo, non soddisfiamo la nostra mente. Anche viaggiando, esplorando, conoscendo culture nuove acquisiamo ricchezza mentale. Godere della bellezza, della musica, dell’arte, di qualcosa di piacevole, ci rende ricchi, ci permette di vivere a pieno.

Un’altra cosa, più attuale, è la ricchezza di avere la possibilità di prenderci cura della nostra salute mentale, poter parlare con un professionista che possa aiutarci a trovare la pace interiore. Parlare con qualcuno che ci aiuti a prendere il controllo della nostra vita e rimuovere alcune credenze limitanti. Questo è sinonimo di ricchezza, perché ci permette di vivere una vita più felice rispetto a chi non può farlo.

  • ANIMA:

Wallace dice che se tralasciamo anche una sola di queste tre parti, non potremo mai essere felici. Quindi dobbiamo cercare di curare ognuna di queste dimensioni. Per “prenderci cura della nostra anima”, intende che dobbiamo vivere con il cuore aperto, dobbiamo essere un’espressione di amore. E dice anche che per poterlo fare, uno dei modi più pratici è attraverso il servizio. Aiutare altre persone, la nostra famiglia, aiutare gli animali o essere al servizio di qualcuno, ma sempre con amore. Un altro modo per vivere la ricchezza dell’anima è continuare a lavorare su noi stessi, evolvendoci ed espanderci come esseri umani per poterci avvicinare sempre di più all’unione con Dio. Questo a parer mio, è lo scopo più grande della nostra esistenza.

 

La maggior parte delle persone si limita spesso a vedere la ricchezza soltanto come una questione di denaro materiale, immobili, auto, oro, argento, eccetera. Pensano che quello sia veramente il modo per essere ricchi. Questo modello di mente, corpo e anima, lo trovo davvero interessante, perché ci fa capire che siamo già estremamente ricchi, tutti noi esseri umani. Ben venga lavorare per acquisire ancora più ricchezza, ma se abbiamo le cose fondamentali per vivere, rendiamoci conto di quanta ricchezza abbiamo già nella nostra vita. È solo riconoscendo questa ricchezza già esistente che possiamo attrarre ancora più abbondanza.

Ne ho parlato anche nell’ultimo articolo “Come fare soldi: 3 passi + bonus”

Ricchezza è sinonimo di…

A mio avviso, la parola ricchezza possiamo associarla anche alla parola Libertà. In alcuni dei miei video ho parlato anche della parola Amore come sinonimo di libertà. Quando dico che la ricchezza è sinonimo di libertà intendo ad esempio il Tempo, perché quando una persona è padrona del suo tempo, può lavorare quando vuole senza orari imposti da un ufficio, o senza avere tre settimane di ferie obbligate e lavorare tutto il resto dell’anno. Avere la libertà del proprio tempo e della propria vita, è sinonimo di ricchezza ed è molto importante. Molto spesso le persone ricche economicamente diventano schiave del loro lavoro. E quindi credo sia utile iniziare a chiederci che tipo di ricchezza stiamo cercando. La ricchezza spesso è qualcosa di più grande.

Un altro esempio per spiegarti che cosa intendo per ricchezza=libertà, è la libertà di fare ciò che amiamo. Svegliarci la mattina e renderci conto che facciamo il lavoro che vogliamo, qualcosa che ci appassiona e fa vibrare la nostra anima. Qualcosa che ci fa credere che anche se fossimo plurimilionari, sceglieremmo in ogni caso questa attività. Questa a parer mio è un’ottima definizione di ricchezza interiore. Spesso le persone svolgono un lavoro soltanto per la ricchezza economica che quel mestiere offre, ma non si sentono poi soddisfatti e ricchi nel profondo. È estremamente importante fare qualcosa che sia in linea con chi siamo.

Facciamo un altro esempio.

La libertà di avere relazioni sane, che ci arricchiscono appunto. Che arricchiscono noi e chi si relaziona con noi. Questo aspetto è molto importante e spesso viene tralasciato, ma non dimentichiamo che siamo animali sociali e molte persone sono ricche economicamente, ma circondate di persone tossiche. Magari la gente si avvicina soltanto per sentirsi importante, per sfruttare il loro denaro. Onestamente non so quanto sia ricca questa definizione e quanto sane possano essere questo genere di relazioni. Per questo a parer mio, queste componenti sono estremamente importanti.

Se abbiamo tutti i soldi del mondo, ma non abbiamo dei rapporti autentici, siamo veramente ricchi?

Anche viaggiare è un altro esempio di ricchezza=libertà. La libertà di esplorare, di fare avventure è un’enorme ricchezza, perché questa vita è breve e passa in fretta, quindi perché non viverla a pieno? Perché non scoprire questo mondo, vivere esperienze nuove che ci danno gioia ed entusiasmo? Viaggiare, visitare dei paesi nuovi, delle terre e delle culture nuove, conoscere tradizioni nuove, volti nuovi, lingue nuove e cibo nuovo. C’è davvero tanto da esplorare e questo è sinonimo di ricchezza, perché più facciamo queste esperienze e più ci arricchiamo come persone. Apriamo di più la nostra mente al diverso e questo ci arricchisce enormemente.

Avere la libertà di rimuovere le nostre credenze limitanti.

Essere liberi dalla nostra prigione mentale che spesso è dettata dalle nostre stesse credenze, che come ho detto in diversi video, arrivano spesso anche dal passato, dall’infanzia in particolare. Avere la possibilità di poter lavorare sulla nostra mente, magari con l’aiuto di un terapeuta, con un coach o anche da soli, è una grande ricchezza. Liberarci dei nostri pensieri limitanti e vivere una vita più armoniosa, più abbondante e pacifica, trovare la pace interiore, anche questo è sinonimo di libertà.

Così come liberarci dalle nostre ferite, dai nostri traumi, dalle pesantezze energetiche e dalle emozioni intrappolate dentro di noi, che spesso anche in questo caso derivano dal passato e non ci permettono di esprimere noi stessi e di vivere a pieno. Liberarsi di tutte le emozioni negative per poter iniziare a vivere esperienze positive ed emozioni positive, come può essere la gioia, la gratitudine, l’abbondanza, la pace interiore, la connessione con la natura e con il divino. È importante guarire emotivamente, ne ho parlato in questo video:

Eliminando le emozioni negative si crea spazio dentro di noi, che permette di far emergere emozioni più sane. Questi erano degli esempi pratici per farti capire che cosa intendo per “ricchezza=libertà”, per darti anche qualche prospettiva in più. Questa parola spesso viene completamente fraintesa e mal interpretata in maniera molto limitata. Ora passiamo al concetto che a mio avviso, è il più importante.

“Cosa vuol dire veramente ricchezza?”

Secondo il mio umile parere, ricchezza vuol dire connessione spirituale, connessione con questa intelligenza divina di cui parlavamo prima. Questa unione con Dio, che è lo scopo dell’essere umano. Ovviamente c’è chi crede e chi non crede e chi ci arriverà più avanti con il tempo, non importa. Però questa per me è la vera definizione di ricchezza, una forte ricchezza spirituale, interiore, connessa a qualcosa di più grande di noi. C’è chi la chiama Dio, chi natura, chi Buddha, Allah, Padre, Gesù, Universo, eccetera. Ognuno è libero di credere e di vedere ciò che vuole, però questa secondo me è la vera ricchezza.

Guardiamo la realtà, guardiamo la società. È evidente, basta vedere quante persone ricche economicamente, non hanno questa connessione spirituale, perché si limitano a questa definizione di ricchezza. Onestamente, magari hanno talmente tanti soldi che potrebbero vivere per altre cento vite e spendere il più possibile, ma non riuscirebbero comunque a spendere i soldi che hanno accumulato e, nonostante ciò, continuano ad essere ossessionati dal fare più soldi.

Molto spesso queste persone sono ricche a livello materiale, ma poi hanno delle lacune profonde su altri aspetti e quando si trovano nella massima intimità, quando vanno a letto la sera, sono soli con sé stessi e non si sentono realmente felici. Sentono che gli manca qualcosa di vitale nel profondo e non lo diranno mai pubblicamente, perché verrebbero criticati per lamentarsi della loro ricchezza.

Ci tengo a dirti questo.

Perché se anche tu limiti la tua vita al raggiungimento della ricchezza economica e la ricchezza materiale, tralasciando gli aspetti importanti, sappi che seguire solo questa strada non ti porterà mai alla realizzazione. Sentirai sempre che ti manca qualcosa, per cui memorizza questi concetti adesso, così da avere ben chiaro il quadro generale. La ricchezza materiale è necessaria, perché è importante in questo mondo e in questa società, però rendiamoci conto che questa non è l’unica via, anzi è solamente una delle vie per vivere una vita veramente ricca, non dimentichiamolo. È importante ampliare il significato di ricchezza della nostra vita e ti faccio un altro esempio pratico ora.

Prova a pensare alle antiche tribù, o alla popolazione africana, ad esempio, o in India dove ho vissuto per un po’ di tempo, in Thailandia, ma anche in Italia in alcuni posti. Ci sono ancora tante popolazioni che non hanno la minima ricchezza economica, vivono nella povertà, con qualche euro al giorno. Guadagnano pochissimo e molti sono disoccupati, per cui non sono assolutamente ricchi a livello materiale eppure, se li guardi da vicino, se vivi insieme a loro, vivi la loro cultura nel loro villaggio per qualche giorno o qualche mese, scopri che queste persone sono estremamente ricche.

Non hanno soldi, non hanno oro, non hanno conti in banca o auto costose, eppure c’è un’enorme ricchezza.

C’è una profonda connessione. Ci sono famiglie che non hanno niente, vivono in mezzo alla strada, lavano i piatti con l’acqua sporca delle fogne, i bambini non hanno i vestiti, ma se li guardi negli occhi ti rendi conto che sono vivi, sono connessi. Vedi occhi ricchi, felici, vivaci e pieni di luce. E poi guardi negli occhi un milionario con un conto in banca a dieci cifre e li vedi grigi, vuoti. Gli manca qualcosa. E torniamo al concetto di prima, perché gli manca la ricchezza spirituale, la vera ricchezza.

Non dimentichiamoci anche la ricchezza del corpo, dell’anima e della mente, perché dobbiamo ampliare la nostra visione e integrare tutte queste componenti. È inutile perderci a seguire soltanto la strada del fare soldi, se poi tralasciamo la vera ricchezza. A parer mio dovremmo imparare da queste popolazioni, che ci insegnano a vedere la ricchezza anche come un qualcosa di molto più profondo.

COME DIVENTARE RICCHI CONCRETAMENTE?

Vorrei condividere in particolare alcune strategie su come diventare ricchi in senso economico e monetario, ricchi a livello emotivo e psicologico e infine come diventare ricchi in senso spirituale e di anima.

  • COME DIVENTARE RICCHI ECONOMICAMENTE

Credo che questa sia la parte che interessi la maggior parte delle persone e diciamoci la verità, è estremamente importante. È inutile dire che i soldi non fanno la felicità e non sono importanti. È vero, i soldi non fanno la felicità perché ci sono componenti più profonde ed esistenziali, però in questa società, in questo mondo, i soldi sono importanti, si vive di questo.

Qualsiasi servizio, per mangiare, per rimanere in vita, per proteggerci e avere un tetto sopra la testa, per poter bere acqua potabile, si paga. Si paga ogni cosa in questa società, riconosciamolo. Ed è importante anche iniziare a riceverlo, generare soldi. Ci sono persone che sostengono si debba vivere con il baratto e va bene, è una credenza che rispetto. Però oggettivamente e attualmente il denaro è estremamente importante, che ci piaccia oppure no.

3 PASSI PER GENERARE RICCHEZZA ECONOMICA

  • 1) CAMBIARE LE CREDENZE LIMITANTI SULLA RICCHEZZA ECONOMICA

Molti di noi hanno delle credenze limitanti sul denaro. Questi falsi miti derivano dall’infanzia, da insegnanti, genitori e dalla situazione economica in cui siamo cresciuti. Molte persone di conseguenza, pensano inconsciamente che il denaro sia il male, che le persone ricche, soprattutto quelle che hanno fatto tanti soldi, avranno sicuramente fregato il sistema facendo qualcosa di illegale. Abbiamo paura che se ci arricchissimo, le persone potrebbero giudicarci male e isolarci. Per cui associamo il “diventare ricchi”, a “essere esclusi”.

Ognuno ha le proprie paure e le proprie dinamiche, ma credo sia il momento di far luce su queste credenze, per poterle cambiare con qualcosa di costruttivo. I soldi sono necessari per vivere, perché qualsiasi prodotto o servizio richiede denaro in cambio. E se ho la possibilità di arricchirmi, avrò accesso a più risorse. Potrò anche permettermi di viaggiare di più e quindi espandere anche le mie conoscenze e la mia mente. Posso automaticamente anche contribuire ad aiutare altre persone, posso leggere e formarmi di più per evolvermi come persona.

Ed ecco che possiamo iniziare ad associare la ricchezza e il generare denaro a qualcosa di positivo, perché ci rendiamo conto di quanto bene potremmo fare nel mondo, per migliorare la nostra società. Ed è importante questo lavoro di “riprogrammazione” delle nostre credenze limitanti.

  • 2) CAMBIARE LA VISIONE DEL MONDO

Il secondo passo è simile al primo, ma leggermente diverso. Dobbiamo iniziare a cambiare la nostra visione del mondo, dobbiamo cambiare le lenti con cui vediamo la società, le altre persone, noi stessi, il nostro lavoro e tutto ciò che facciamo quotidianamente. È molto importante, perché molti di noi hanno una visione di scarsità del mondo. Guardano sempre e soltanto quello che va storto, quello che è marcio e che non funziona. Riescono a vedere solo le persone che muoiono di fame in Africa, le guerre, la crisi economica e la disoccupazione.

E tutto ciò è reale, sta accadendo davvero e non è da sottovalutare. Però se ci concentriamo su questo, se spostiamo il nostro focus su queste tematiche, questa diventerà la nostra realtà e la nostra esperienza. Riusciremo a generare soltanto scarsità, il nostro modo di essere sarà scarso, le nostre azioni saranno piccole, negative e la nostra energia sarà contratta. Se vuoi approfondire queste tematiche ti consiglio di leggere il libro di Wallace D. WattlesLa scienza del diventare ricchi”. Spiega esattamente come questa visione sbagliata di “mondo scarso”, può essere cambiata radicalmente.

Parlo di questo libro anche nel mio articolo “5 libri sulla ricchezza”, puoi leggerlo cliccando qui.

Personalmente credo sia un cambiamento necessario, da fare il prima possibile. A parer mio dobbiamo cambiare la nostra visione verso l’abbondanza e la prosperità. Un esempio pratico è assolutamente la natura. La natura è la più grande forma di ricchezza e deve ricordarci quanto siamo ricchi come esseri umani, perché ne facciamo parte. Siamo la natura. È importante trascorrere più tempo possibile nella natura, per entrare a contatto con tutta questa abbondanza.

Non c’è un limite di abbondanza, non ci sono restrizioni. La natura continua a crescere, ad espandersi. Continua a regalare fiori e frutti, a prescindere dal resto. Quindi concentriamoci su questo e rendiamoci conto di quanto questo mondo sia abbondante. Se piantiamo un semino nasce una pianta, un pomodoro, un fiore, o del basilico. Può nascere una pianta di banane, di pesche, di verdura.

La terra genera abbondanza in continuazione.

Quando iniziamo a guardare la nostra natura, perché ne facciamo parte, scopriamo che anche noi siamo abbondanti e possiamo generare ricchezza. Siamo degli esseri estremamente creativi, possiamo generare valore da zero. I miei video sul canale sono un esempio. Accendo il mio smartphone e genero valore per condividerlo con altre persone. Ed è la stessa essenza della natura, che genera e condivide.

La nostra visione deve passare dalla scarsità, povertà e cose che non funzionano, all’abbondanza, ricchezza e prosperità, che siamo noi. Prima cambiamo mentalità, prima inizieremo a manifestare ricchezza nella nostra vita.

  • 3) GENERARE VALORE PER IL MONDO

È fondamentale iniziare a capire come poter generare valore e possiamo scoprirlo solo entrando dentro di noi, facendo esperienze, conoscendoci e anche interagendo con il mondo.

Come posso generare valore per il mondo? – Come posso contribuire a migliorare la vita di altri esseri umani? – Come posso aiutare altre persone ad evolversi, a crescere, ad arricchire la loro vita? – Come posso arricchire altre vite, il mondo e la nostra società attuale?

Quando inizi a entrare in questo stato mentale e inizi a capire quali sono i tuoi doni, le tue predisposizioni, le tue unicità, esperienze e competenze, puoi metterle a servizio per gli altri. Puoi offrire valore al mondo. E questa è la base, la regola. Inizia a generare valore per il mondo, perché poi tornerà indietro sotto forma di ricchezza e abbondanza. Il denaro non è altro che energia. È uno scambio energetico e più diamo energia positiva di evoluzione e crescita al mondo, più tornerà nella nostra vita sotto forma di denaro.

Questa è una legge universale.

È un flusso continuo, uno scambio che prima riconosciamo e implementiamo nella nostra vita e prima inizierà a funzionare e riusciremo ad attrarre ricchezza. Pensiamo al punto 2 e smettiamo di pensare a come fregare il sistema per ottenere ricchezza. Una pianta non pensa a come rubare frutti per averne di più, la natura continua a creare all’infinito a prescindere. Attenzione a non cadere nella trappola della competitività e della scarsità.

Possiamo generare valore infinito.

E quando parliamo di ricchezza economica credo sia molto importante renderci conto che è assolutamente relativa, non c’è un canone, uno standard che determina se sei ricco oppure no. Se prendiamo ad esempio, un padre di famiglia indiano, che guadagna due o tre euro al giorno soltanto per dare da mangiare alla sua famiglia e non ha nessun soldo da parte, possiamo dire di essere già estremamente ricchi rispetto a questo paragone. Se invece ci paragoniamo a Elon Musk o Mark Zuckerberg, o ad altri miliardari, siamo estremamente poveri a confronto.

La ricchezza è sempre relativa. Per questo è importate iniziare a determinare la nostra condizione di ricchezza. “Qual è la MIA condizione di ricchezza? – Quando ci consideriamo ricchi?” . Dobbiamo rifletterci. Perché se non ci prendiamo del tempo per capire questo, rischiamo di passare il resto della nostra vita a rincorrere il denaro, a voler fare sempre di più per ottenere ancora più ricchezza economica, pensando di non avere mai abbastanza. Continueremo a paragonarci a chi ha molto più di noi e questa è la trappola in cui cadono tante persone, che continuano a rincorrere un qualcosa che non sanno neanche che cos’è.

Definisci i tuoi obiettivi di ricchezza per te stesso, per la tua vita.

Questi erano i tre passi pratici, i tre principi per capire come diventare ricchi economicamente, per poter raggiungere anche la libertà di tempo, la libertà di fare ciò che vogliamo, quello che ci appassiona. Quindi riconosciamo che il denaro ha un ruolo molto importante nella nostra vita e può aprire tante altre porte ad altri tipi di libertà. Per questo dobbiamo accettarlo e dobbiamo continuare ad attrarlo nella nostra vita, anziché respingerlo.

COME DIVENTARE RICCHI A LIVELLO PSICOLOGICO, MENTALE ED EMOTIVO

Secondo il mio punto di vista, dovresti iniziare ad avere un dialogo amorevole interiore. Ho scritto anche un articolo in cui parlo proprio di questo, “Come amare se stessi e guarire emotivamente”. Puoi leggerlo cliccando qui.

Se non l’hai già fatto ti invito a leggerlo, perché è davvero importante rimuovere i blocchi che ci teniamo dentro, per fare emergere le emozioni positive e poterle esternarle. Quindi la chiave per diventare persone ricche a livello mentale e interiore, a parer mio, è condividere con il mondo le tue qualità positive, come gratitudine, gioia, gentilezza verso il mondo in generale. Essere delle persone buone, che contribuiscono a migliorare anche la vita degli altri.

Tutte queste qualità, più le condividiamo ed esterniamo e più saremo ricchi internamente. Non dobbiamo cadere nella trappola di essere ricchi materialmente per poi sentirci vuoti dentro, sentirci depressi, infelici. Per cui dobbiamo iniziare a sentirci ricchi anche interiormente e un altro consiglio è quello di creare. Creare quello che ci appassiona, della musica, dell’arte, gioielli, video, libri.
L’importante è creare l’espressione di noi stessi, perché siamo unici e irripetibili.
Questa è un’altra chiave per essere ricchi interiormente, per essere felici, allineati e in armonia con noi stessi. È una componente molto importante.

L’espressione di noi stessi è un ottimo modo per arricchirci.

COME DIVENTARE RICCHI SPIRITUALMENTE

A mio avviso, il metodo migliore per arricchirci spiritualmente è iniziare gradualmente a conoscere noi stessi, capire chi siamo, iniziare a chiederci chi siamo veramente. Oltre al tuo nome, a etichettarti come figlio, nipote, cugino, imprenditore, dipendente, eccetera. Oltre alle etichette che ci ha messo addosso la società, inizia ad avere il desiderio davvero profondo di sapere chi sei nel profondo.

“Chi sono veramente?”

Continua a chiedertelo fino ad arrivare in fondo, fino a scoprirlo davvero, perché spesso questa scoperta è come trovare un tesoro e ti da un’enorme ricchezza. Scopriamo una ricchezza spirituale che non si può nemmeno materializzare e questo ci porterà ad espandere il nostro cuore. Ci riempiremo di gioia, di abbondanza, di essenza divina, che ci porta poi allo scopo più grande, a parer mio: l’unione con Dio, con questa intelligenza più grande. Il vero viaggio di scoperta è dentro di noi e quando incontriamo finalmente il divino, troviamo la vera fonte di ricchezza che include tutte le altre forme.
Questo è il mio punto di vista su che cosa significa essere ricchi, come diventare ricchi e qual è la definizione di ricchezza.

Se abbiamo ricevuto il dono della vita, siamo già ricchi.

 

LE GUIDE:

► (E-book) BUSINESS DIGITALE: Come creare un business Online di Coaching & Consulenza https://gabri.life/ebook/

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► THE BRIDGE

Se ti interessa lavorare online e creare la tua libertà, qui puoi trovare più informazioni sul mio training “THE BRIDGE” dove ti seguo passo-passo nel creare un tuo business online di Coaching & Consulenza: https://gabri.life/thebridge/

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

► CONSULENZA PRIVATA 1-1: https://bit.ly/34JfP55

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

INSTAGRAM ► Seguimi su Instagram per vedere ogni giorno le mie storie: https://www.instagram.com/gabri.way/

 

Spero che questo articolo ti sia stato utile.

Un abbraccio e a presto,

Gabri